PESCHICI, UNA PERLA DEL GARGANO

 

Peschici è una delle rinomate località di mare situata sul litorale nord della Puglia, appartenente alla Comunità Montana e al Parco Nazionale del Gargano. Le sue acque di balneazione hanno ricevuto più volte la Bandiera Blu. Conosco bene queste zone, poiché da molti anni ci trascorro del tempo durante l’estate. Il litorale offre numerose baie e cale con spiagge di sabbia dorata e acqua cristallina. Posso dire che mai come quest’anno l’acqua è stata calda.

Le spiagge

Marina di Peschici: baia incantevole, che si estende tra il porto turistico e il promontorio sul quale si trova il centro abitato. Ci sono diversi stabilimenti balneari, che occupano la maggior parte dello spazio. Da qui è possibile ammirare l’abitato, dislocato su di una rupe carsica, alta circa 100 m.

Peschici, Puglia

Spiaggia San Nicola: spiaggia poco più distante dal centro, circa a 3 Km. E’ di sabbia fine e fornita di diversi stabilimenti, i quali fungono da servizio alle strutture turistiche che vi si affacciano.

CIMG1297

 

CIMG1314

 

 

 

 

 

 

 

Spiaggia di Jalillo: spiaggia piccola costituita prevalentemente da sabbia e ghiaia, situata nella parte occidentale di Peschici. Viene chiamata anche mappamondo, perchè nascosta da un grande masso di roccia.

Spiaggia di Zaiana: circondata da rocce dalle quali ci si può tuffare, caratterizzata da sabbia fine. Mare azzurro e cristallino, molto silenziosa di giorno. Si trova a circa 5 Km da Peschici, andando verso Vieste. Per raggiungerla bisogna camminare lungo il sentiero che scende tra i dirupi, per poi sbucare al mare.

Ho elencato solo alcune delle spiagge presenti, ma se siete avventurosi e vi piace scoprire luoghi diversi, il territorio vi offre altre opportunità.

 

Che cosa visitare

Centro storico: la struttura appare ingarbugliata, caratterizzata da vicoli stretti, archi, scalinate e piazzette. Vi colpiranno le case bianche, tipiche dell’architettura mediterranea. I negozi, per la maggior parte, offrono prodotti dell’artigianato e della cucina locale.

CIMG1321
Artigianato locale

 

 

 

 

 

 

 

Peschici, centro storico
Peschici, centro storico

CIMG1331

Torre Monte Pucci: ci sono diverse torri lungo la costa garganica, nate per la difesa e il controllo del territorio. La più famosa è quella di Monte Pucci. La posizione dominante in cui si trova offre un panorama stupendo. Ogni volta che ci passo in macchina, non poso fare a meno di fermarmi e guardare il mare dall’alto. Lo sguardo si perde verso l’orizzonte, gli odori del bosco ti avvolgono, regalandoti una piacevole sensazione di relax.

Peschici, torre
Peschici, torre

Trabucchi: strutture tipiche di Peschici per la pesca con le reti, costruite con pali di legno, fili e carrucole. Oggi numerosi trabucchi sono dei ristoranti molto caratteristici, e direi anche romantici, dove è possibile mangiare del buon pesce.

Spiaggia San Nicola

 

Annunci

LABAN BUILDING, TRA ARCHITETTURA E DANZA

Laban building - ingresso
Laban building – ingresso

Per studiare danza contemporanea a Londra si può scegliere il Trinity Laban Conservatory of music and dance, l’unico polo del Regno Unito che unisce danza contemporanea e musica, nato nel 2005 dalla fusione del Trinity College of Music e Laban. Personalmente ho visitato a luglio questa struttura e l’ho trovata molto affascinante e decisamente all’avanguardia.

Breve storia

Il Laban building nasce nel febbraio del 2003 ed è uno dei più grandi centri al mondo creati appositamente per la danza Contemporanea. La scuola di danza prende il nome da Rudolf Laban (1879-1958), una delle figure che hanno fondato in Europa la Modern dance. E’ stato un ballerino, teorico del ballo e coreografo, che ha giocato un ruolo significativo nel riformare il training dei danzatori. Inoltre è conosciuto per la Labanotatin, un sistema di registrazione e scrittura dei movimenti.

Dove si trova

Il Laban Building è situtato nella zona sud-est di Londra, sul bordo di Deptford Creek.

Raggiungendo il Laban Building, camminando dalla stazione di Greenwich, balza all’occhio la struttura circondata da blocchi di case popolari, capannoni industriali abbandonati e cantieri in demolizione.

Laban building
Laban building

Architettura e design

Progettata da Herzog & de Meuron, gli architetti svizzeri dello Stadio a Nido d’Uccello di Pechino, ha vinto il premio Stirling per l’architettura nel 2003. Giallo lime, turchese e magenta i colori scelti per i pannelli di policarbonato semitrasparenti, montati davanti ai pannelli di vetro, che conferiscono all’edificio una luce magica, soprattutto nelle giornate di sole. Le facciate curve sono rivestite di pannelli traslucidi o trasparenti, in funzione degli spazi che devono essere visibili o meno. I colori sono stati scelti con l’artista visivo Michael Craig-Martin.

All’interno dell’edificio sono stata subito attratta dall’immenso corridoio, dai disegni sulle pareti, che conferiscono un aspetto urbano e dai muri di vetro trasparenti, che permettono di vedere libreria, uffici e cafè-bar.

I colori esterni dell’edificio vengono riproposti anche negli spazi interni, utilizzati come sostegno per l’orientamento e per conferire un’identità ad ogni settore. Corridoi e luoghi d’incontro avvolgono il teatro interno, vero cuore della struttura. La scala a chiocciola, vicino all’ingresso, divide due rampe e permette l’accesso ai piani superiori, dove si trovano le sale di danza, di diverse dimensioni, colori e forme.

Laban building
Laban building – interno

Particolare attenzione è stata data all’impatto della costruzione sulla flora e la fauna del canale, per questo motivo è stato creato un “brown roof”, uno speciale habitat per uno degli uccelli più rari del Regno Unito, il Black Redstart (Phoenicurus ochruros, in italiano Codirosso Spazzacamino).

http://www.trinitylaban.ac.uk/