UNA DOMENICA TRA LE COLLINE DI BREGANZE IN ATTESA DELLA “PRIMA DEL TORCOLATO”

Ora che siamo in inverno ricordo una piacevole passeggiata domenicale in una splendida stagione che è l’autunno.

Mi trovavo sulle colline, percorrendo sentieri umidi ad ammirare i colori caldi delle viti alternati al verde ancora luminoso dei campi di ulivi.

DSC_0838 (1280x853)

DSC_0807 (1280x853)

Breganze, deliziosa cittadina in provincia di Vicenza alle pendici dell’Altopiano di Asiago, col suo clima mite, favorisce la coltura dell’olivo e della vite. Il terreno inoltre è ideale per la coltura di diverse uve quali Merlot, Tai, Vespaiolo, Cabernet sauvignon e Chardonnay, dalle quali si ricavano vini di elevata qualità.

Il piccolo paese è famoso nel mondo per il Torcolato, un rinomato vino dolce a Denominazione di Origine Controllata, divenuto simbolo della cittadina stessa.

Questo vino dorato e dolce di uva Vespaiola è l’orgoglio di Breganze. Il succo di quest’uva è particolarmente amato dalle vespe, da qui nasce il nome. Sembra che l’uva sia giunta in questa zona verso il XV secolo, quando i veneziani iniziarono una nuova produzione di vino.

Photo courtesy of Maculan
Photo courtesy of Maculan

I grappoli ben maturi dell’uva vendemmiata a settembre, vengono accuratamente selezionati e appesi con degli spaghi attorcigliati, cioè “torcolati”. Le uve vengono lasciate appassire nelle cantine. Durante questo periodo gli acini perdono gran parte dell’acqua, favorendo la concentrazione zuccherina. Solo a gennaio saranno spremuti, per ottenere un mosto dorato. Dopo una lenta fase di fermentazione, il vino viene posto in piccoli botti di rovere dove rimane per un periodo che può andare da un anno a 24 mesi. Va sottolineato che da 100 chilogrammi di uva si ottengono circa 25 litri di vino.

DSC_0796 (1280x853)

Quest’anno l’appuntamento con la XXI edizione della “Prima del Torcolato” è fissato per il 17 gennaio 2016 in piazza Mazzini a Breganze. I produttori della zona DOC uniranno le loro uve nell’antico torchio per produrre il primo mosto del nuovo Torcolato.

La giornata sarà caratterizzata da momenti folclorici, grazie alle rievocazioni di antichi mestieri e di tradizioni locali, al mercatino dei prodotti tipici e alla tanto attesa degustazione finale del mosto offerto al pubblico.

Con l’occasione si potrà visitare il campanile alto 90 metri, uno dei più alti del Veneto, che vi regalerà una vista mozzafiato sulle colline circostanti.

Meno di un mese ci separa da questo evento, non ci resta che prepararci per questo vino da meditazione, dolce, giallo dorato caldo e soprattutto Made in Italy!

Annunci

6 thoughts on “UNA DOMENICA TRA LE COLLINE DI BREGANZE IN ATTESA DELLA “PRIMA DEL TORCOLATO”

      1. Oh te la saluto senz’altro! Penso di poter dire che anche Sarcedo è una bella e interessante cittadina e non solo per le sue belle ville palladiane!
        Un sorriso e buon anno anche a te!

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...