BALLO E BENESSERE

Se penso alla danza mi viene in mente una sola parola… benessere.

La danza appartiene all’uomo da sempre, prima come pratica rituale e celebrativa, poi come forma d’arte, espressione di sè e forma ricreativa. Tantissimi sono gli stili: danza Classica, Contemporanea, Moderna, Hip hop, per passare ai balli di sala, ai latinoamericani, al Tango e tanti altri.

Chiunque di qualsiasi età può prendere parte a delle lezioni di danza o di ballo. Per iniziare, è sufficiente scegliere uno stile che potrebbe piacerci.

I benefici della danza per i bambini sono moltissimi, si tratta infatti di una delle discipline motorie più complete alle quali si possano dedicare.

Sappiamo che un’attività fisica regolare è importante per mantenere un equilibrio psicofisico. La danza è una forma di espressione della persona, che può aiutare a raggiungere e poi a conservare questo equilibrio psicofisico generale in modo divertente.

Ci sono diversi modi di ballare: in gruppo, da soli, in coppia. Le sedi che propongono corsi di danza e di ballo sono molteplici: palestre, scuole di danza, associazioni culturali, ecc…

A livello fisico ballare aumenta la coordinazione e rende armonico il corpo, tonifica i muscoli, sviluppa la flessibilità,
aumenta l’elasticità delle articolazioni, può migliorare la postura. La danza consente lo sviluppo di una maggiore consapevolezza sulla fisicità di ogni individuo e sulle relazioni tra corpo e spazio.

I benefici sulla mente sono noti: mantiene il cervello elastico, poichè aumenta o mantiene costante il numero di connessioni tra i neuroni. La pratica della danza stimola l’attività mentale e connette la mente al corpo, stimola la creatività, il senso del ritmo e l’immaginazione, esercita la memoria in modo naturale e allenta lo stress, lasciando spazio alla sensazione di benessere psicofisico. E’ stato dimostrato che la danza aiuta a prevenire lievi forme di depressione.

Anche le relazioni sociali possono beneficiare attraverso il ballo, perchè quest’ultimo permette di esprimere la propria creatività, la propria personalità e talvolta superare la timidezza. Ballando si instaurano legami interpersonali e la socializzazione con le persone contribuisce ad aumentare la propria autostima.

Danzare fa bene anche in terza età. Sicuramente è un’attività che aumenta la salute cardiovascolare e polmonare, rafforza le ossa e i muscoli, dona forza ed elasticità e può addirittura ritardare il manifestarsi di sintomi del morbo di Alzheimer o di Parkinson.

La valenza della danza è infinita, è davvero un ottima alleata per migliorare la qualità della nostra vita.

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...